Indennizzo: spetta anche per trasfusione estera, purché autorizzata


   

Come evidenziato da Sabrina Cestari sul proprio sito, in un articolo al quale rinvio per un più approfondito commento, con sentenza n. 11018 del 27 maggio 2016 la sezione lavoro della Cassazione ha confermato il principio già espresso nella pronuncia n. 28435 del 2013 in ordine alla possibilità di ottenere l’indennizzo ex lege 210/92 anche in caso di trasfusioni eseguite all’estero.

Il trattamento deve però essere stato preventivamente autorizzato dal Servizio Sanitario Nazionale.



Alberto Cappellaro

 

Se ti e' piaciuto l'articolo condividilo su Facebook cliccando il pulsante qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *