informativa privacy


Informativa

Trattamento dei dati personali e cookie policy

Questa informativa è fornita, tenendo conto delle prescrizioni contenute nel Regolamento UE n. 2016/679 del 27 aprile 2016, agli utenti che interagiscono con i servizi web del sito www.studiolegalecappellaro.it (in seguito: il Sito)

La presente informativa descrive le modalità di gestione del Sito, esclusi quelli eventualmente consultabili tramite link contenuti nei materiali o negli articoli qui pubblicati, piattaforme sulle quali l’Avv. Cappellaro non ha alcun tipo di controllo.

 

1. Proprietà del Sito e Titolare del trattamento dei dati

Il Sito è di proprietà dell’Avv. Alberto Cappellaro del foro di Milano, nato a Milano il 12 maggio 1968, C.F. CPPLRT68E12F205S, P. IVA 11934680155, con studio in 20137 Milano, via Giovanni Battista Piranesi n. 22, tel. 0229403880 / 3497880035, fax 0273967469, mail avv.albertocappellaro@gmail.com, PEC alberto.cappellaro@milano.pecavvocati.it, che è altresì il Titolare del trattamento dei dati personali ivi raccolti.

L’indirizzo del Sito è http://www.studiolegalecappellaro.it/wp, mentre lo spazio web su cui poggia il Sito è di proprietà di Aruba s.p.a. (www.aruba.it), la cui politica di trattamento dei dati personali si può leggere sul sito precedentemente indicato.

I dati inseriti sono accessibili all’Amministratore del Sito, che ne cura la manutenzione tecnica e la cui mail per eventuali segnalazioni è sgobbi.marco@gmail.com.

 

2. Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo

Il Sito si compone di due parti: nella prima l’Avv. Cappellaro pubblica, talvolta in collaborazione con l’Avv. Sabrina Cestari del foro di Agrigento, i propri articoli e i materiali ritenuti rilevanti, tenuto conto delle materie trattate sul sito; la seconda è costituita da un blog nel quale gli utenti possono postare i propri commenti.

L’Avv. Cappellaro pubblica materiali di contenuto giuridico privi di dati personali mentre non pubblica, di regola, sentenze o altri documenti contenenti i predetti dati: nelle rare ipotesi in cui questo accade nel documento vengono preventivamente oscurati tutti i dati ivi indicati.

Il Sito raccoglie, innanzi tutto, i dati personali volontariamente inseriti dagli utenti che hanno postato un commento nel blog dal giorno della sua apertura sino al 24 maggio 2018: si tratta, in particolare, di un “Nome”, una “Email” e, a discrezione dell’utente, del sito internet di quest’ultimo. Questi dati non sono attualmente né visibili né accessibili ad alcuno, ad eccezione del Titolare e dell’Amministratore del Sito, saranno nuovamente visibili al pubblico solo previa autorizzazione scritta dei rispettivi autori.

I dati personali presenti sul Sito vengono raccolti e conservati per conseguire le finalità del Sito medesimo: innanzi tutto per rispondere a quesiti degli utenti sugli articoli o i materiali ivi pubblicati, o comunque sulle materie trattate dall’Avv. Cappellaro, spesso congiuntamente con l’Avv. Sabrina Cestari del foro di Agrigento, inoltre per consentire agli utenti di scambiarsi informazioni concernenti gli argomenti trattati sul Sito.

Gli utenti, in ogni caso, già con la precedente versione dell’Informativa sono stati resi consapevoli della possibilità di cancellare i propri dati, previa richiesta scritta all’Avv. Cappellaro.

Il Sito non raccoglie né ha mai raccolti dati per finalità commerciali o promozionali.

Come è noto, i dati personali possono essere raccolti anche a seguito di processi tecnici.

Il Sito utilizza il programma WordPress, che non raccoglie dati personali sui visitatori. Peraltro, dopo la pubblicazione di un commento il sistema conserva, oltre ai dati personali inseriti dall’utente, il suo indirizzo IP e la stringa dello user agent del browser per aiutare il rilevamento dello spam: il sistema, infatti, è dotato di un plug-in anti spam, che analizza i commenti inseriti.

 

3. Commenti

Gli utenti che desiderano postare un commento nel blog devono prima compilare un modulo, che richiede l’inserimento di dati personali la cui fornitura è libera ma, in mancanza dell’indicazione di alcuni di questi dati, l’utente non potrà pubblicare il proprio commento.

Il modulo richiede innanzi tutto l’inserimento del proprio “Nome”: questo dato viene visualizzato, si raccomanda pertanto di non inserire elementi che consentano la propria identificazione e quindi di utilizzare un nome di fantasia ovvero esclusivamente il proprio nome, mai il cognome. L’utente che dovesse inserire il proprio cognome è consapevole che il medesimo sarà visibile, dopo la pubblicazione del commento, a tutti coloro che lo leggeranno.

Si raccomanda, altresì, di non inserire nel testo del commento dati che consentano la propria identificazione; è invece vietato l’inserimento o l’utilizzo nei commenti, anche quale proprio “Nome“, di dati personali di terzi o, comunque, di elementi che ne consentano l’identificazione. Tutti i commenti contenenti tali dati o elementi verranno immediatamente cancellati.

Il modulo richiede inoltre di inserire una “Email”, ovvero un indirizzo di posta elettronica, visibile solo al Titolare e all’Amministratore del Sito, indirizzo che deve essere attivo e  che dovrà essere comunicato al Titolare, qualora l’utente che ha postato un commento voglia chiedere la portabilità o la cancellazione dei propri dati. Per maggiori chiarimenti in merito a questi diritti, si veda il successivo punto 11– Diritti degli utenti sui propri dati.

L’utente potrà infine, a sua discrezione:

– inserire nel modulo il proprio sito Internet;

– dare il proprio consenso affinché un cookie salvi, per un giorno, i dati personali inseriti, al fine di non doverli digitare nuovamente quando si lascia un altro commento.

Una volta inseriti i dati richiesti e il testo del commento, l’utente potrà pubblicare il medesimo cliccando il bottone “Pubblica il commento”. Precedentemente, però, dovrà spuntare una casella con la quale autorizzerà espressamente il trattamento dei propri dati personali, in mancanza di tale operazione il commento non potrà essere pubblicato.

Ciascun utente risponde del contenuto di quello che pubblica, si raccomanda di non utilizzare nei commenti espressioni volgari e/o offensive e di mantenere la discussione su toni civili e rispettosi.

 

4. Media

Il sistema non consente agli utenti di caricare immagini sul Sito.

 

5. Modulo di contatto

Il Sito non utilizza moduli di contatto.

 

6. Cookie

I cookie sono dei file di testo che il Sito invia al browser del computer dell’utente. Il browser salva l’informazione e, quando l’utente accede nuovamente al Sito, la ritrasmette al server del Sito medesimo, al fine di consentire una navigazione più agevole ed una maggiore fruibilità del Sito.

Questo sito utilizza le tipologie di cookie di seguito illustrate.

Il Sito utilizza innanzi tutto cookie tecnici di sessione allo scopo di migliorarne la navigazione, l’utente decide se accettarne o meno l’installazione nel momento in cui si collega al sito, cliccando su un banner che compare in automatico per ogni accesso giornaliero. Se l’utente accetta, questi cookie mantengono l’informazione acquisita per 24 ore.

Il Sito non utilizza cookie di profilazione, ovvero quelli utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente al fine di creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e sulle sue ricerche, in vista del successivo invio, anche da parte di terzi, di messaggi pubblicitari.

 

7. Plugin

Il Sito utilizza plugin, ovvero programmi di terze parti, sui quali il Titolare non ha alcun tipo di controllo, che permettono di migliorare la fruibilità del servizio, tra questi “Most And Least Read Posts Widget”, uno strumento utile a generare liste degli articoli più e meno letti ed ancora “Most Read in XX Days“, uno strumento che consente di determinare gli articoli più letti in un certo numero di giorni. In ogni caso, questi programmi interagiscono con gli articoli pubblicati dall’Avv. Cappellaro, non con i commenti posti dagli utenti del Sito.

 

8. Contenuto incorporato da altri siti

Gli articoli pubblicati sul Sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) presi da altri siti. Accedendo a questi contenuti l’utente si comporta come se stesse visitando direttamente l’altro sito e deve quindi essere consapevole che quest’ultimo potrebbe raccogliere i suoi dati e utilizzare cookie, compresi quelli di profilazione e geolocalizzazione.

 

9. Condivisione dei dati

Come si è anticipato, i dati inseriti sono accessibili all’Amministratore del Sito, che ne cura la manutenzione tecnica.

I predetti dati potrebbero, altresì, essere comunicati all’Avv. Sabrina Cestari del foro di Agrigento, che pubblica articoli sul Sito congiuntamente all’Avv. Alberto Cappellaro e risponde con il medesimo ai quesiti posti dagli utenti.

I dati conservati sul Sito potrebbero, infine, essere comunicati ad altri professionisti, inclusi medici legali, dei quali l’Avv. Cappellaro si avvale per lo svolgimento della propria attività, ma in tal caso solo previo conferimento di un mandato da parte dell’utente interessato, che dovrà contestualmente autorizzare il trattamento dei propri dati personali.

 

10. Conservazione dei dati

I dati attualmente raccolti, già descritti in precedenza nella sezione 2. Quali dati raccogliamo e perché li conserviamo, verranno conservati per il tempo necessario ad acquisire l’autorizzazione dei relativi titolari alla loro divulgazione: in mancanza, verranno definitivamente cancellati, previa comunicazione ai predetti titolari.

I dati contenuti nei commenti pubblicati dal 5 giugno 2018 in poi verranno conservati sino a quando l’Avv. Cappellaro ne riterrà sussistente l’interesse informativo e, quindi, potenzialmente a tempo indeterminato, a meno che i rispettivi titolari ne chiedano la cancellazione.

 

11. Diritti degli utenti sui propri dati

Gli utenti hanno il diritto, in qualunque momento, di ottenere dall’Avv. Cappellaro la conferma dell’esistenza o meno sul Sito di eventuali propri dati personali e di chiederne la rettifica, la cancellazione o la portabilità.

La portabilità dei dati consiste nel diritto a ricevere i propri dati personali in un file.

Per qualsiasi informazione o chiarimento, nonché per l’esercizio dei propri diritti, l’utente dovrà inviare una richiesta scritta, indirizzata all’Avv. Alberto Cappellaro, quale Titolare del trattamento, ad uno dei seguenti recapiti:

– via mail all’indirizzo avv.albertocappellaro@gmail.com;

– via PEC all’indirizzo alberto.cappellaro@milano.pecavvocati.it;

– via fax al numero 0273967469

– via posta all’indirizzo via Giovanni Battista Piranesi n. 22, 20137 Milano.

Nella richiesta l’utente dovrà indicare il “Nome” e la “Email” inserite nel modulo sino ad oggi utilizzato per postare i commenti e il nome con il quale è stato firmato il commento.

Il Titolare risponderà alle richieste ricevute senza ritardo e comunque entro un mese. Questo termine potrà essere prorogato di due mesi in caso di necessità, tenuto conto della complessità e del numero di richieste. L’eventuale diniego della richiesta verrà motivato, con l’indicazione della possibilità di proporre reclamo al Garante per la privacy o all’autorità giudiziaria.

In caso di richiesta di cancellazione o portabilità la risposta verrà inviata esclusivamente a mezzo mail e conterrà un link che l’interessato dovrà cliccare, al fine di confermare la propria autorizzazione ad eseguire la predetta richiesta. Una volta eseguita la richiesta, l’interessato riceverà una ulteriore mail, a conferma della corretta esecuzione della medesima.

 

12. Trasferimento dei dati

I dati conservati sul Sito non vengono trasferiti al di fuori dell’Unione Europea.

 

13. Protezione dei dati

Il sistema è protetto da password e viene aggiornato costantemente al fine di garantirne una protezione adeguata.

 

14. Prevenzioni delle violazioni dei dati

Il sistema non ha subito ad oggi, dal giorno dell’apertura del Sito nel 2008, alcun attacco informatico. Eventuali iniziative in tal senso verranno tempestivamente denunciate alle autorità competenti.

 

15. Condivisione di materiali sui social network

Il Sito consente la condivisione dei propri materiali, nel rispetto delle leggi vigenti, su alcuni social network (al momento Facebook, Twitter e Google +).

La condivisione dei materiali costituisce un atto libero e personale dell’utente, che è consapevole che tutti questi servizi potrebbero tracciare i comportamenti dell’utente, anche a fini pubblicitari. Per maggiori informazioni in merito gli utenti potranno consultare le rispettive informative sul trattamento dei dati personali, emanate dai predetti servizi.

 

Milano, 5 giugno 2018 (ultimo aggiornamento 26 luglio 2019)

Avv. Alberto Cappellaro