Indennizzo: nuove regole per i danneggiati pagati dallo Stato


 

Una parte dei beneficiari dell’indennizzo ex lege 210/92, tra cui coloro che risiedono nelle regioni a statuto speciale, vengono liquidati direttamente dallo Stato, che in passato provvedeva al pagamento attraverso le Direzioni territoriali dell’economia e delle finanze (DTEF).

Con decreto legge 25 marzo 2010 n. 40, convertito con legge 22 maggio 2010 n. 73, queste funzioni sono state trasferite agli uffici centrali del Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi (DAG), con sede a Roma.

Questa modifica comporta che i certificati semestrali di esistenza in vita non potranno più essere inviati o consegnati presso le sedi delle DPT.

Il Ministero dell’economia si è limitato a segnalare agli aventi diritto, con una comunicazione assai poco chiara inserita in calce agli avvisi di pagamento, di inviare tutta la documentazione al seguente indirizzo:

Direzione centrale dei servizi del tesoro

Via Casilina, 3 – 00182 Roma

Non è stato però fornito alcun chiarimento in merito alle modalità di spedizione: per il momento, pertanto, è consigliabile utilizzare la raccomandata con avviso di ricevimento.

Alberto Cappellaro

Se ti e' piaciuto l'articolo condividilo su Facebook cliccando il pulsante qui sotto.